• Home
  • Tutti i corsi e gli orari
  • Metodo Feldenkrais®

Metodo Feldenkrais®

Il Metodo Feldenkrais® permette di migliorare:

  • l’organizzazione motoria
  • la flessibilità e la coordinazione
  • le prestazioni artistico sportive
  • l’autostima

Riduce

  • lo stress
  • i dolori cronici

Il modo migliore per rendersi conto dei vantaggi che può offrire è  sicuramente provando una lezione.

Due sono le forme d’insegnamento del metodo:

  • lezioni di gruppo chiamate: Conoscersi attraverso il movimento
  • lezioni individuali dette di: Integrazione funzionale dove l’insegnante guida con le sue mani l’allievo ad esplorare nuove strategie di movimento.

Lo scopo di entrambe le forme d’insegnamento è guidare l’allievo ad imparare direttamente dall’esperienza del movimento modalità di azione più efficaci e funzionali.

Consapevolezza e assenza di giudizio sono le parole chiave adottate per condurre le lezioni di Metodo Feldenkrais; gli allievi esplorano senza giudizio liberamente i movimenti proposti, questa modalità permette al sistema nervoso d’apprendere nuove strategie per eseguire movimenti noti uscendo da schemi abituali poco funzionali appresi nel passato e aprirsi al nuovo con un atteggiamento di curiosità e gioco.
Il cambiamento di postura e di organizzazione diventa facile e piacevole. Al benessere fisico si affianca il benessere psicologico risultante di un atteggiamento mentale che invita a vivere il qui e ora, liberando la mente.

Tutti noi abbiamo acquisito nel corso del tempo un nostro particolare modo di muoverci: stati d’animo, emozioni, sentimenti, tensioni, danno vita a schemi di movimento (camminare, sedersi, alzarsi, correre ecc) che a lungo andare possono risultare inefficaci o dannosi originando rigidità muscolari, dolori, o semplicemente facendoci sentire impacciati.

Come il Metodo Feldenkrais® aiuta a ridurre il dolore cronico

Generalmente quando una persona è afflitta da un dolore fisico la sua attenzione è completamente rivolta ad escogitare modi per sentire meno male, questa tendenza mentale provoca irrigidimento muscolare, e assunzione di posizioni antalgiche il più delle volte controproducenti….durante una lezione individuale l’attenzione dell’insegnante feldenkrais è rivolta a trovare un movimento anche piccolo che la persona riesce a svolgere agevolmente, introdurre una sensazione di piacevolezza suscita nel cliente un cambiamento importante la relazione movimento dolore si interrompe ed è allora che si genera spazio per imparare nuove strategie di movimento più funzionali.

Il Metodo Feldenkrais® utilizzando consapevolezza e assenza di giudizio offre l’opportunità di andare a migliorare l’organizzazione neuro muscolare permettendo la ripresa della crescita delle strutture nervose  così come le  più recenti scoperte nel campo delle neuroscienze hanno dimostrato possibile.

In una visione olistica l’essere umano  è frutto dell’integrazione  profonda tra mente e corpo, tra sensazioni, movimento, pensiero. I muscoli comandati dal sistema nervoso, sono solo il mezzo che ci permette di esprimere l’insieme dell’attività biodinamica del sistema nervoso stesso.  Perciò la qualità dell’attività muscolare  e del movimento rivela lo stato di salute del sistema che li governa, attraverso il movimento quindi è possibile raggiungere il sistema nervoso stesso  e migliorarne il funzionamento  e le condizioni.

L’ideatore del metodo: Moshè Feldenkrais

Il Metodo prende il nome dal suo ideatore Moshè Feldenkrais (1904-1984), fisico e ingegnere russo; per molti anni assistente di Frédéric Joliot Curie, premio Nobel per la Chimica, presso l’istituto Curie a Parigi. Esperto in autodifesa Moshè fu una delle prime cinture nere di judo in Europa e fondatore in Francia del primo Club di Judo. Negli anni della seconda guerra mondiale , le sue origini ebree lo portarono a rifugiarsi in Inghilterra, dove lavorò al Ministero della marina britannica, terminato il conflitto il Dott Feldenkrais ritornò in Israele come direttore del dipartimento elettronico dell’esercito Israeliano. Fu in questo periodo, a seguito di un grave incidente al ginocchio, che lo rese quasi immobilizzato, che la sua mente eclettica e creativa unite alle grandi conoscenze in anatomia fisiologia e psicologia lo portarono ad elaborare il Metodo che gli permise di recuperare la funzionalità fisica.
Le sue idee rivoluzionarie per l’epoca le espresse in numerosi libri, il primo fu: “ Il corpo e il comportamento maturo” nel quale manifestò la sua profonda convinzione di come le componenti corporee avessero una componente mentale, e come le componenti soggettive avessero una componente corporea. Fu un pioniere nella ricerca sul movimento e sugli schemi muscolari ed emotivi alla base dell’azione umana. Le sue intuizione vengono oggi confermate dalle scoperte nell’ambito delle neuroscienze e sulla plasticità del cervello.
I risultati positivi conseguiti dall’applicazione del suo metodo lo porteranno a divulgarlo in Europa, negli Stati Uniti e in Israele. Muore nel 1984 in Israele.
Titoli consigliati in lingua italiana:

  • Il corpo e il comportamento maturo, Casa editrice Astrolabio
  • Conoscersi attraverso il movimento, Celuc Libri
  • Il caso di Nora, Casa Editrice Astrolabio
  • Le basi del metodo per la consapevolezza dei processi psicomotori, Casa Editrice Astrolabio
  • L’Io potente, Casa Editrice Astrolabio